Un Carnevale da 100 e lode

Domenica 25 Febbraio 2018, era circa un mese che avevamo segnato questa data sul calendario dei nostri viaggi, perché non potevamo perderci la giornata conclusiva del Carnevale di Cento, giornata nella quale è stato proclamato il carro vincente, che il prossimo anno sfilerà al Sambodromo di Rio durante i festeggiamenti del Carnevale più famoso al Mondo.

Si avete letto bene, perché il Carnevale di Cento è l’unico in Europa ad essere gemellato con quello di Rio de Janeiro, un filo diretto che consente a questo avvenimento una certa notorietà, tale da richiamare non soltanto gli abitanti della cittadina ferrarese, che festanti animano Piazza Guercino, ma anche molti turisti italiani e stranieri.

Ogni anno la manifestazione vede la presenza di numerosi volti illustri del mondo dello spettacolo, della musica e del cinema, che confermano ancora di più l’importanza di questo spettacolo di folklore.

Ma le vere protagoniste sono le cinque associazioni che prendono parte alla gara, che vi abbiamo elencato nell’ordine in cui hanno sfilato in questa edizione: Mazalora, I Ragazzi del Guercino, Toponi, Fantasti100 e Risveglio.

I carri allegorici che realizzano sono delle vere e proprie opere d’arte, delle costruzioni in cartapesta alte più di venti metri, che sovrastano anche i palazzi circostanti.

Matteo sotto l'imponente carro dei "Ragazzi del Guercino"

Il loro ingresso in piazza è davvero emozionante con la presentazione da parte di ogni associazione e la messa in scena di una rappresentazione nella quale attraverso canti, balli e parole interpretano il loro carro.

Ma la cosa più caratteristica, e soprattutto la più attesa dagli spettatori è il lancio di gonfiabili, peluche e gadget da ogni carro, con la conseguente lotta in mezzo alla piazza per non tornare via da Cento con le mani in mano. Questa peculiarità è talmente importante che al termine del Carnevale viene assegnato un premio all’Associazione carnevalesca che ha effettuato il miglior lancio.

La prima associazione che ha sfilato è stata quella dei Mazalora con il carro “Il sogno di Nettuno”, con un pensiero rivolto ad un maggior rispetto della fauna marina.

"Il sogno di Nettuno" dei Mazalora

Poi è toccato a I Ragazzi del Guercino con il carro “Leoni da tastiera”, che ha trattato il tema dei social ed il problema di coloro che usano questi nuovi strumenti in maniera non proprio adeguata.

"Leoni da tastiera" dei Ragazzi del Guercino

La sfilata è proseguita con i Toponi ed il loro carro “Nelle mani del Tempo” che si sono aggiudicati la vittoria finale, insieme ai premi della coreografia, dei costumi e del miglior gettito.

"Nelle mani del Tempo" dei Toponi

I quarti a presentarsi in piazza Guercino sono stati i Fantasti100 ed il carro “Una marea di gossip”, con una dedica speciale al mito di Fantozzi.

"Una marea di gossip" dei Fantasti100

L’ultimo carro a sfilare è stato quello dell’associazione il Risveglio con il carro “Lasciateli sognare”, un chiaro messaggio contro i maltrattamenti sui bambini, con ospite Povia che ha interpretato la sua canzone di maggior successo “I bambini fanno oh”.

"Lasciateli sognare" del Risveglio

Vi lasciamo qualche info pratiche:

  • I biglietti si possono acquistare direttamente su internet (www.carnevalecento.com) con una maggiorazione di 2 € rispetto al prezzo normale oppure comprare direttamente in biglietteria posta in Via IV Novembre.
  • Per raggiungere Cento la soluzione più pratica è senza dubbio la macchina, in alternativa si può arrivare con il treno alla stazione di Bologna Centrale e prendere il bus 97 (https://www.tper.it/sites/tper.it/files/VARIAZIONI/tper_Bo097__0.pdf) alla fermata Autostazione che nel giro di un’oretta vi condurrà nella cittadina ferrarese.
  • Per chi fosse interessato a questa splendida manifestazione nel 2019 si terrà ogni domenica dal 10 Febbraio al 10 Marzo.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Antonello (lunedì, 05 marzo 2018 11:08)

    Bellissimi oltre ogni limite