Tour On The Road di 10 Giorni in Islanda

Esiste un piccolo Paese che con i suoi vulcani, i ghiacchiai, i geyser, i paesaggi lunari e le sue sorgenti termali si presta ad un viaggio all'insegna dell'avventura on the road. Visitare l'Islanda significa affrontare la statale Hringvegur in macchina per migliaia di km, la principale arteria stradale che tocca le località più belle ed affascinanti di questo sensazionale stato. Ma vedere tutto in 10 giorni è possibile?

Ovviamente no, ma per darvi un'idea di quelle che possono essere le tappe assolutamente da non perdere vi indichiamo l'itinerario che abbiamo seguito durante la nostra estate islandese.

Itinerario 11 Giorni 10 Notti

1° Giorno: Italia (Milano) – Reykjavik

Partenza dall’aeroporto di Milano Malpensa con volo Wizz Air con arrivo all’aeroporto di Keflavik.

Sbrigate le formalità amministrative, prenderemo l’autobus per raggiungere Reykjavik, passeremo la giornata nella capitale dove avremo del tempo libero per acquistare souvenir, visitare la cattedrale ed immergerci nelle variopinte stradine.

Pernottamento a Reykjavik.

2° giorno: Golden Circle (Thingvellir – Geysir – Gulfoss) – Hvolsvöllur

Dopo aver ritirato la macchina a noleggio è il momento di muoversi alla volta del Circolo d’Oro, l’itinerario più turistico di tutta l’isola ma non per questo meno affascinante. Visiteremo Thingvellir, oggi parco nazionale, ieri sede del primo parlamento democratico d’Europa. Famoso anche dal punto di vista geologico, perché è proprio qui che il continente Americano e quello Europeo si separano e le placche tettoniche sono visibili.

In seguito vedremo uno dei fenomeni naturali che più caratterizzano l’Islanda, i geyser nella località di Geysir. Il principale è lo Strokkur un geyser che erutta in media ogni 10 minuti. Infine visiteremo Gullfoss, la cascata d’oro, una delle cascate più famosi e spettacolari del paese.

Pernottamento nei dintorni di Hvolsvöllur.

3° giorno: Seljalandsfoss – Skogafoss – Solheimasandur – Spiaggia di Reynisfjara - Vik

Riprenderemo il nostro viaggio on the road sulla leggendaria Ring Road che attraversa tutta l’isola. Ammireremo una delle cascate più famose al mondo Seljalandsfoss, dietro la quale sarà possibile passeggiare, e Gljùfrabùi, la cascata nascosta.

Ancora on the road fino ad una delle protagoniste indiscusse dell’isola, Skogafoss considerata la cascata più fotogenica dell’Islanda.

Ci sposteremo poi a Solheimasandur dove visiteremo il relitto dell’aereo Douglas DC-3 ed infine faremo una sosta alla spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara famosa per le numerose colonne basaltiche che ricordano l’organo di una chiesa.

Pernottamento nei dintorni di Vik.

4° giorno: Dyrholaey – Canyon Fjaorargljfur – Skaftafell National Park – Jökulsárlón - Hofn

La nostra giornata inizierà dal promontorio di Dyrholaey, qui se fortunati incontreremo i bellissimi Puffin, le pulcinella di mare. Percorrendo poi la Ring Road arriveremo al canyon di Fjaorargljfur per una sosta fotografica.

Ci dirigeremo quindi verso il Parco Naturale Skaftafell, dove potremmo avvicinarci a uno dei rami del più grande ghiacciaio d’Europa, il Vatnajökull.

Qui arriveremo al cospetto della meravigliosa cascata di Svartifoss dopo un percorso di trekking di 2 Km.

Finalmente arriveremo in una delle zone paesaggisticamente più interessanti di tutta l’isola, visiteremo infatti la celebre laguna glaciale di Jökulsárlón, nelle cui acque calme fluttuano gli iceberg che si staccano dal Vatnajökull. Passeggeremo poi sulla Diamond Beach, qui blocchi di ghiaccio scintillanti sulla sabbia nera sembrano dei veri e propri diamanti. Pernottamento nei dintorni di Hofn.

5° giorno: Hofn – Seydisjordur - Egilsstadir

Maciniamo chilometri in direzione Nord percorrendo le strade panoramiche dei fiordi orientali, piacevoli sorprese ci aspettando lungo il nostro cammino.

Faremo un piccolo stop nella bellissima cittadina di Seydisfjordur meta turistica estiva e successivamente ci sposteremo nella città di Eglisstađir.

Pernottamento nei dintorni di Eglisstađir.

6° giorno: Studlagil Canyion - Dettifoss – Hverir - Husavik

Mattinata interamente dedicata ad un trekking per raggiungere lo scenografico Studlagil Canyon.

Partiremo poi alla volta di Dettifoss, la cascata più potente d’Europa, e dopo poi esserci goduti gli spettacoli panorami della zona del lago Myvatn, come il sito geotermico di Hverir, ci dirigeremo nella località di Husavik dove visiteremo il suo grazioso centro. Pernottamento nella zona di Husavik.

7° giorno: Godafoss – Husavik - Akureyri

Dopo una breve visita a Godafoss, conosciuta come la cascata degli Dei torneremo ad Husavik dove faremo un’escursione a bordo di un imbarcazione per poter avvistare le balene. Terminata ci rimetteremo in viaggio verso la seconda città più grande d’Islanda, Akureyri, dove ci attende un’atmosfera vivace, grazie ai tanti caffè, ristoranti e negozi. Con i suoi panorami sull’oceano è ideale per una passeggiata rilassante. Pernottamento ad Akureyri.

8° giorno: Siglufjörđur – Hólar – Hvítserkur - Hvammstangi

Partiremo da Akureyri in direzione della penisola di Tröllaskangi visitando i paesi di Olafsfjörđur e di Siglufjörđur. Faremo una sosta nella cittadina di Hólar per visitare l’antica fattoria con il tetto di torba che risale alla metà dell’800.

Proseguiremo poi per Hvitserkur un faraglione di origine basaltica per una sosta fotografica e ci fermeremo nella spiaggia accanto per osservare una colonia di foche. Poi partiremo in direzione della cittadina di Hvammstangi dove ci fermeremo per la notte. Pernottamento nella zona di Hvammstangi.

9° giorno: Eiriksstadir – Gudrunarlaug – Stykkisholmur

Proseguiremo il nostro viaggio verso la Penisola di Snaefellsnes attraversando colline, valli, montagne e villaggi di pescatori verso la baia di Breidafjorđur. Lungo il tragitto possiamo fermarci a visitare luoghi interessanti come la casa-museo di Eiriksstadir, dove ha vissuto il famoso vichingo Erik il Rosso.

Continueremo la mattinata con un po’ di sano relax, ci caleremo infatti in quella che molto probabilmente è la piscina di acqua calda naturale più caratteristica d’Islanda: Gudrunarlaug, dove rilassarsi con un bel bagno caldo.

Termineremo la giornata con una passeggiata nel pittoresco villaggio di Stykkisholmur per ammirare splendidi panorami sul mare.

Pernottamento a Stykkilsholmur.

10° giorno: Penisola di Snaefellsnes

Giornata dedicata alla visita della Penisola di Snaefellsness. Inizieremo facendo una sosta fotografica alla scenografica chiesetta nera di Budir prima di arrivare al famoso arco roccioso di Gatklettur. Faremo un trekking di 2,5 Km lungo un sentiero che segue la costa frastagliata tra Arnastapi ed Hellnar.

Gireremo intorno al ghiacciaio Snaefellsjokull, celebre per essere stato scelto da Giules Verne come punto di partenza del suo romanzo “Viaggio al Centro della Terra”. Ci fermeremo ad ammirare una delle montagne più fotografate dell’isola, la montagna a punta di freccia, il monte Kirkjufell.

Se ne abbiamo voglia potremo visitare il museo dell’hakarl, la carne di squalo putrefatta, antico e tradizionale cibo islandese. Pernottamento a Stykkilsholmur

11° giorno: Stykkisholmur – Blue Lagoon – Italia

Parte il momento relax, ci immergeremo nelle acque della Blue Lagoon. Dopo tanti kilometri on the road, sarà un toccasana.

E dopo questo viaggio sensazionale, si torna a casa. Volo in serata per rientrare in Italia.

Scrivi commento

Commenti: 0

Seguici anche tu!